Obiettivo Trop Model

giugno 23, 2010

Deficienti

Nel senso che deficitano (di buon senso)

Tutti gli anni la vacanza olandese provoca, prevalentemente nel batavo di famiglia ma in fondo anche a me, vaghi sussulti olando-sciovinisti. Ci sembra che questo sia fico, quell'altro ancor di più e sicuramente sta roba qua in Italia ci mancherà tantissimo!! come abbiamo fatto fino ad adesso dico iooooo?

Quest'anno è stato di nuovo il turno del caffè.

A suo tempo toccò al caffè percolato (quello all'americana, per dire) e ne testimoniano le due macchine che stanno lì a prender polvere una qua in cantina ed una nella casa della montagna, ma questo fece presto il suo tempo e tornammo alla moka. Tre anni fa, in onore del mio 50°, mi feci regalare la macchinetta di una famosa pubblicità di un signore molto bello (che NON consegna caffè a casa, neanche di fronte a consumi importanti, sapevatelo!) e da allora qua le capsule vanno che è una meraviglia.

In batavia però ce n'è un tipo che è un compromesso tra il caffè lungo tipo brodo e quello della moka, produce una broda abbastanza gradevole, eventualmente cappuccino o cioccolata calda o caffè al cioccolato, funziona con le cialde e se invece di un sorso e di una scossa elettrica vuoi un beverone da gustarti mentre leggi, lavori o fai altro è tutto sommato gradevole.

Stante il tempo da lupi che abbiamo avuto in vacanza, va da sè che ne abbiamo consumato ingenti quantità fino a scoprire anche le cialde per la cioccolata calda!! Presto fatto, comprate pure quelle.

Peccato che arrivando a casa ci accorgiamo che l'aggeggio per infilarci la cialda in dotazione non andava bene, e sì che c'era pure scritto sul pacchetto ma io, accecata dalla gola, non l'avevo mica visto!! (e se anche l'avessi visto dubito che avrei capito, ma tant'è).

Siccome noi siamo gente d'azione non ci siamo fatti spaventare da così poco e siamo scesi sul piede di guerra cercando in tutta l'isola l'aggeggio giusto, quello con la maniglia viola e, non senza una certa sorpresa l'abbiamo trovato. Peccato però che, arrivati a casa, abbiamo scoperto che la macchina non era quella giusta. Quindi, secondo acquisto sbagliato per un totale inferiore ai 10€, che abbiamo prontamente provato a rifilare ai nostri svariati ospiti.

Senza successo.

A questo punto una persona più saggia di me avrebbe sbattuto via il tutto senza più pensarci. MA NON IO!! Che con lo sbatter via ho un discreto problema!!

Quindi ho cominciato a pensare che in fondo la broda poteva funzionare anche a casa, che comunque il batavo beve davvero troppi espressi e che avesse un pitalone da sorbire probabilmente ne spremerebbe di meno, etc etc etc

Quando si tratta di cazzate, dal dire al fare la qua presente coppia mista ci mette un amen, ma siccome manca di saggezza non ci è mica venuto in mente di comprare la macchinetta nello stesso posto in cui avevamo comprato l'aggeggio, naaaa, troppo facile!!

L'abbiamo comprata per strada, ovviamente il batavo che per i dettagli tecnici ha l'occhio critico non ha ritenuto necessario controllare indicazioni, modelli e varie altre quisquilie ... Subito dopo ci siamo fermati in un supermercato ed abbiamo fatto incetta di cialde (che qua ovviamente non si trovano). Abbondando in quelle da cioccolata visto che ormai eravamo a cavallo.

Ieri sera abbiamo inaugurato la macchinetta. Sopresa: il porta cialde viola, quello che ha dato origine a tutto sto burdello

non è adatto per questa macchinettaaaaa!!

MammAm a questo punto puoi solo salvarci tuuuuuu!!!

6 commenti:

valverde ha detto...

HOHOHO ..sembriamo noi qua della valfamiglia dalle colline del tugurio che in pochi anni abbiamo collezionato 3 dico 3 tostapane
(e in nessuno ci stanno le fette di pane ma solo quelle da toast!
;(() e 4 spremiagrumi (neanche fossimo un bar!) che comunque, nonostante siano diversi come modelli,sono sempre abbastanza problematici da smontare e pulire..e finisce che le arance le spremo ancora a mano col vecchio aggeggio di plastica!;((
O_O
amen...
baci solidali
val

graz ha detto...

Val, e vabbè, mal comune mezzo gaudio, no??? :-)) (ti avevo lasciato un commento sulla storia del cane, non l'hai visto?)

valverde ha detto...

No purtroppo come ti ho scritto anche da me..non mi è arrivato!;((
... fusse che fusse di misura sbagliata come le cialde?!!;DD
(così per celia...)
Domanda da "nullasapente" : ma se le cialde non corrispondono, si possono usare come filtrini versandoci sopra acqua bollente come fossero bustine da tè??? è una curiosità...
e se ti va
fammi sapere sul cane, ma solo se non ti scoccia dover riscrivere ...che quando è capitato a me ..ho rinunciato per stanchezza! ;DD
bacioni
val

ziacris ha detto...

devi sapere che anche io soffor delle stesse passioni, e 3 anni fa lo feci con il caffè americano che in america hanno decaffeinato, aromatizzato al cioccolato, alla nocciola, lo so è una ciofeca, ma quando sei davatni al pc e hai il tuo bel bicchierone di sbobba, fa un altro effetto, fa molto america, fa figo, ma, conoscendomi bene, ho sbavato dietro alla macchina per il caffè americano per dei mesi, ma poi non l'ho mai comperata, perchè sapevo benissimo che dopo poco sarebbe finita nel dimenticatoio, ho supplito alla mancanza del beeverone con ul mug con il caffè d'orzo allungato con il latte...l'effetto è lo stesso. fa molto america

valverde ha detto...

Letto ora..grazie ,sei un tesoro...
baci
val
p.s. certo che ripensando al tuo post ..potremmo sempre fare un mercatino tu ed io con tutti i doppioni o acquisti errati!:DD

Mammamsterdam ha detto...

Non mi dire che mi siete cascati sul Senseo? Comunque manda dati tecnici e provvedo.