Obiettivo Trop Model

febbraio 11, 2010

E poi dite che non dovrei piangere ...

Lunedì siamo arrivate a destinazione alle 13:30 ca. ed abbiamo trovato una temperatura di 15° ca. che rendeva la sosta a bordo piscina gradevole sebbene fasciate in un morbido ed E-NOR-ME accappatoio messo a disposizione dall'albergo.

Insalatona per pranzo, sosta al solicello pomeridiano e pucciatina nella piscina termale (34° l'acqua, mia sorella la trovava un pelino troppo fredda, per me era perfetta) con varie declinazioni del concetto di idromassaggio: sdraiate, sedute, di sotto-sopra-traverso, tumultuosamente bolloso o delicatamente sfrigolante ... insomma fate un pò voi!

Pucciati tu che mi puccio anche io, l'ultima è stata alle 18:30 a tramonto avvenuto e con tutta una serie di giochi di luce sott'acqua di tutto rispetto. Ospiti in piscina: 3, me compresa.

Ritorno in camera, doccia royale, striglio-splamo-trucco-parrucco e profumo e lievi come due farfalle ... cena al ristorante. Per la cronaca la carta prevedeva pure un menù light, spiegato al cameriere cosa doveva farsene, ho proceduto con un bel peposo di manzo che povvederò a rifare quanto prima e che ha dimostrato tutto il suo perchè ... Ovviamente dopo un antipastino a buffet e prima di una gelatina di agrumi su mousse di aleatico che ha sistemato il tutto

Dopo cena chiacchiereccio (come se durante il giorno fossimo state zitte .. sehhh!) in una sala fumo, discreta, elegante e soprattutto PRO-FU-MA-TA dove Thelma si è spicciata le sue sigarettucce ed io ho fatto la claque.

Nanna come rocce fino al giorno dopo che inizia, di rigore, con una colazione dalle due alle tremila calorie o giù di lì. Alle cinque del pomeriggio non avevo ancora fame nonostante la indefessa attività da novella Poppea, tanto per dire .... Mattinata in palestra, poi pucciatina in piscina, poi GROT-TA TER-MA-LE..... diobonino che fi-ga-taaaa

Insomma prendete una lunga grotta sotterranea con tutte le sue concrezioni, stalattiti, stalagmiti e compagnia cantante, non ultimo un delizioso laghetto di acqua calda trasparente ed immobile non fosse per le gocce che continuavano a caderci dentro. Il percorso leggermente in discesa parte dai 24° con tasso di umidità poco più che normale ai 34° dalla stanza più bassa con umidità al 99,8°. Penombra e silenzio, figure infilate in caftani bianchi che si aggirano sussurrando, si trovano una posizione su una delle sdraio e diventano un tutt'uno con la parete rocciosa.

(veramente ieri mattina mia sorella aveva la chiacchierite in virtù di una leggera fame d'aria che la rendeva un pò ansiosa. Continuava a bisbigliarmi qualcosa quando l'immancabile rompicoglioni ci zittisce e mormora qualche contumelia al nostro indirizzo per essere certa che capissimo. Lei tace immediatamente ma il suo corpo si ribella ed il suo intestino comincia ad emettere i borborigmi più rumorosi che io abbia mai sentito. Una specie di gorgo degno di una vasca da bagno intasata che quasi quasi in grotta fa l'eco. Io a momenti schiatto dalle risate ...)

Cinquanta minuti di permanenza sotto terra (mia sorella: "'azz! ma se viene un terremoto?") poi risalita, restituzione del camicione, riappropriazione dell'accappatoio (tenuto in caldo in un armadio riscaldato) e via verso un idromassaggio con getto d'acqua (calda) a due atmosfere che ci ha sciolto anche il più recondito muscoletto che si fosse messo in testa di restare rigido. Non vi dico questo trattamento sulle spalle e sulla spina dorsale: or-gas-mi-co!

Insomma, nuovo rientro in camera con trucco parrucco etc etc e poi in macchina verso Montecatini, struscio con piccolo aperitivo, qualche acquisto e ritorno in albergo per una gradevole cena.

Notte di sonno degna di un pupo

Ieri mattina stessa musica (colazione, palestra e grotta) solo un attimo più stretti i tempi. Purtroppo alle ore 13:30 circa Thelma & Louise si sono rimesse in macchina e, non avendo trovato nè cristiani da uccidere o scopare, nè burroni in cui fiondarsi, se ne sono mestamente ritornate alle rispettive case.
E poi dite che non dovrei piangere ....?

7 commenti:

emily ha detto...

no dico...hai una minima idea di che cosa mi sovviene da dirti????
io l'ho fatto un mese fa e mi sembra che siano passati due secoli.
dovrebbe essere obbligatorio x tutti un giorno al mese così, x obbligo di legge...

graz ha detto...

ehm ... sì ne ho una vaga idea .... ;-))

e comunque sono assolutamente d'accordo. Se ti candidi con questo programma il mio voto ce l'hai di sicuro. Emily for president!

valverde ha detto...

e cosa dovrei dire io che mentre tu ti sollazzavi...ero a lavorare ???!! ehhh...BEATISSIMA ... e chissà mai se un giorno riuscirò a godermi
'na cosa così... ;DD
baci val

Mammamsterdam ha detto...

Me too, me too. Il prossimo giro in Polonia? Che mia madre è patita delle terme e ne ha trovate di carucce lì.

graz ha detto...

Val, lavorare???? cosa significa di preciso??? lavorare come in faticare???? ma non è fine per gnente!!! ;-)))

Barbarè .... Barbarèèèè ... guarda che io ti piglio in parola, neh!!???

ziacris ha detto...

Ma vergognati...e poi lo scrivi pure...non hai un minimo di buona creanza per noi povere derelitte qui alle prese con i malanni di famiglia e il freddo?
che invidia...che invidia!!!!

graz ha detto...

ZiaCris, ok ok ok mi sto battendo il petto ... va bene così??? :-)))