Obiettivo Trop Model

agosto 10, 2009

nun ce sta niente a fà

Quotidianamente, e senza neanche tanta enfasi per la verità, vengono pubblicate notizie in cui un uomo marito, fidanzato, convivente ... in procinto di divenire ex- ... decide che la fccenda non gli va e pam! spara, strangola, soffoca, accoltella ... in ogni caso ammazza o ci va molto vicino, una donna e possibilmente anche i suoi di lei/loro pargoli.

La notizia viene riportata dai giornali, a volte anche dai telegiornali ma non sempre. Dopo poco scompare perchè tanto ce n'è una fresca fresca. Di oggi ad Ivrea la notizia di un uomo di 47 anni che ha sparato alla sua ex rumena di 27 anni riducendola in fin di vita a causa dei litigi circa l'affidamento della figlia di 4 anni che la signora aveva pensato bene di portarsi in Romania. Di pochissimi giorni fa analoga notizia di un uomo che ha ammazzato moglie e figli (mi pare 3) perchè la signora voleva divorziare.

E nonostante sia evidente anche solo dalla semplice cronaca che la stragrande maggioranza di violenze avviene ad opera di congiunti, si continua a gridare 'dagli all'uomo nero', che a seconda del momento sarà rumeno, rom, marocchino o quant'altro.

E volutamente non mi riferisco anche a tutta la manfrina della sicurezza che le novelle ronde (o no, pardon!, osservatori del nonsoche) dovrebbero assicurarci nonostante i dati ufficiali diano la microcriminalità in calo in modo pressochè uniforme. Non vorrei che nel mischiare argomenti la violenza, financo mortale, sulle donne perdesse di enfasi.

E MammAmsterdam si incazza perchè colui - prima stalker e poi omicida - sia uscito in decorrenza termini nonostante una condanna a 30 anni. Tzè! Barbara, leggi Carofiglio e saprai (ma già lo sai) che l'arte principe di un leguleio è proprio quella di trovare tutti i cavilli per allungare il brodo e finire in decorrenza termini.

Ed io non capisco come sia possibile che questa manipolazione costante, totale e priva di limiti passi assolutamente inosservata. Che la gente davvero continui a credere, o a voler credere, che il problema siano gli zingari che sono cattivi dentro ..... (affermazioni sentite con le mie orecchie non più di una settimana fa da persone diversamente ragionevolmente decenti)

2 commenti:

valverde ha detto...

ahh avevo appena commentato sul blog di Barbara..già...credo cara Graz che sia una questione di "odio" radicato dentro ...risale alla preistoria...e mi domando quando finirà... e se finirà...
Quanto alle leggi italiane...ma che ci meravigliamo ..è un Far West e nel Far West si sa...comandavano a turno i cowboys e i fuorilegge...mica le donne..quelle ,poverette, le relegavano a casa a fare le pionere o come oggetti da divertimento nei saloon...bah...NON trovo che la nostra attuale situazione sia molto diversa! ...
sconsolatamente val
p.s. volevo riportare qua il mio commento ma non posso farlo finchè non sarà pubblicato...

LGO ha detto...

E' solo l'estate...
il resto dell'anno abbiamo cose ben più importanti (!!) da fare, quindi si possono ammazzare mogli, figli e conviventi vari senza troppo clamore...