Obiettivo Trop Model

settembre 07, 2009

Decluttering, space clearing ... 'na fatica!!

Allora, della to-do-list dei buoni propositi di inizio anno pesco un altro punto urgentissimo:
il garage.
E' un assoluto e totale bordello da due posti auto. Grandi, per giunta. Innanzitutto c'è una vettura, che di per se' non è strano no? Un garage, due posti auto, una vettura. Fila tutto benissimo. Sì. Peccato che la vettura sia ferma in loco da 7 anni!! e prima era stata ferma altri tre. Perchè è quella che il batavo aveva prima che l'azienda gli desse la company car. E qualsiasi altra persona ragionevole se ne sarebbe sbarazzata a razzo, anche perchè era un robetta tipo 2000 decapottabile, sedili in pelle, alza capotte elettrico etc etc etc (insomma l'auto con cui faceva lo smargiasso quando viveva in Costa Azzura, il perro). Lui no. Perchè per un intricato insieme di faccende burocratiche questa vettura, a targa francese, non ha i documenti. Ergo non se ne può fare niente. Adesso guai a chi mi dice hai fatto questo, hai fatto quello. Che qua cosa fare si sa benissimo, solo che è scomodo e complicato, e bisognerebbe pure fare un giro in Francia. E le cose scomode e complicate è meglio ignorarle. E quindi la macchina sta li. Ci sarebbe una soluzione: che tutta la procedura la facessi io e gli recuperassi i documenti della vettura. Se non lo faccio io, non lo fa nessun altro. Come tutto, del resto. (Cmq, se conoscete qualcuno interessato a rubarla, fatemelo sapere)
Poi ci sono le masserizie accumulate negli ultimi 7 anni, che teniamo che non si sa mai, che non useremo mai più ma caso mai decidessi di buttarle mi servirebbero il giorno dopo. L'ultima volta che ho fatto questo lavoro, prima del trasloco dalla casa vecchia, ho chiamato un amico di mia zia, straniero residente in Italia in modo avventizio, e lui si è portato via due furgonate di roba accumulata dall'aver disfatto tre case. Grazie 1000 per il disturbo e ti offro ancora il caffè. Lui in brodo di giuggiole perchè mandava un bordello di roba a casa (diceva ma io non ci ho creduto tanto, secondo me l'ha venduta. Fa niente purchè se la portasse). Bene, due anni dopo ho arredato casa in montagna e ricomprato tutto nuovo. Santa Ikea, meno male che c'è.
In ultimo ci sono i detriti che il bartender ci ha ammollato quando ha traslocato. Aveva solo una stanza ma ora sta in un monolocale ammobiliato ergo ... Ovviamente i mobili erano pochi ma i contenitori improvvisati - dai cassetti alle scatole di cartone passando per le cassette di plastica - e pieni di rumenta sono parecchi e soprattutto inaffrontabili. Oggi viene e tutto quel che non recupera lui, io lo butto via. Che veramente è più facile da dire che da fare perchè qua si fa la raccolta differenziata, che dio se li sperda, in un modo che serve innanzitutto a far girare le balle al povero cittadino.
Come al solito, la mia personale versione del decluttering è qualcosa che ai profeti della materia farebbe venire i vermi. Io non riesco a buttar via, è più forte di me!! Ho un armadio pieno all'inverosimile di stracci che so che non riuscirò più a mettere ma tutte le volte che prendo in mano pezzo a pezzo, mi dico ma no, è ancora nuovo (magari è una giacca di Zara che ha già 7 anni, la sua strada l'ha fatta, no?) teniamolo ancora un pò....
Ma quando incappi nei quaderni delle creature ai tempi delle elementari, piuttosto che nella squerquera di cazzatelle che stavano sul mobile del soggiorno nella vecchia casa, piuttosto che le prime scarpette delle creature, i miei sci da alpinismo, la tenda che nessuno mai la usa ma non si sa mai perchè buttarla?, la vecchia cartella da lavoro di mio marito, bella ma scomodissima, i libri dei bambini ... come cavolo fai a buttare, dico io?????
Insomma, ora il garage è un altro par di maniche, sono contenta del lavoro che abbiamo fatto ma ...
voi come fate a far ordine attorno a voi e non trascinarvi dietro montagne di roba che fanno tenerezza solo a voi e che chi dovesse venire dopo di voi (acca' a' cient'anni, facimme e' cuorna) non farebbe altro che buttar via????????????

6 commenti:

Monica ha detto...

ho questi due amici che muniti di regolamentare figlia = amichetta della minina (da poco detta anche buga o bughilla) con cui scambiamo cene e chiacchiere mentre le unenni giocano ... ordunque i due stanno facendo della loro casa un luogo minimalista. la sala è stata (sotto i nostri sguardi) ridotta: ora rimane la tv schermo piatto, un baule e una cestone dei giochi della loro minifiglia, il divano.

la logica di tutto ciò è avere solo possedere solo ciò di cui puoi aver davvero cura.

mitici, ci siamo detti, anche noi vogliamo quella filosofia di vita .... così abbiamo buttato le mie vecchie posate ikea, con manico color verde pisello, e qualche abito immettibile.
fine della fase mistica minimalista

la mia cantina - enorme come il piano casa - in compenso andrebbe a nozze con il tuo box.
non si butta nulla.......

graz ha detto...

Ma veramente. Come si fa dico io. Quando vedo gli spazi minimal di persone come i vostri amici io sono colta da invidia feroce, mi piacciono davvero molto e li vorrei per me. Ma poi ... buttare?? ma và!!!

Oddio, poi a ben vedere la soluzione più corretta sarebbe non comprare, che così non hai nemmeno il problema di dover buttare. E se pensi a quanta roba compri non avendone davvero bisogno, ti si rizza il pelo sulla schiena. Io per lo meno compro abbastanza a sproposito, lo ammetto. Difficile, difficile, come tutto, vivere coscientemente e non con il pilota automatico inserito E DIFFICILE.

(evvai di acqua caldaaaa!!)

valverde ha detto...

Anche se non avessi mai comprato
(e invece l'ho fatto e ho peccato...quanto ho peccato!) ci sarebbe il fatto che ho radunato la mobilia della casa dei nonni materni,più quella di mia mamma e di mia sorella e ho portato tutto su al tugurio nella stalla capiente... Ora giace tutto imballato ..ma ..si dà il caso che entro due anni noi si debba traslocare ANCHE la nostra attuale mobilia che vive con noi a Bo,più la collezione dei sassi,i 7gatti,ciò che resta del mio negozio di stoffe(ora stipato in soffitta!) e il trasloco del magazzino del santuomo è a metà... ehm... Come faremo??? Falò??
... il verbo gettare è a noi sconosciuto!;DD
valverde la rigattiera

emily ha detto...

nn x consolarti, ma l'ultima volta che abbiamo usato la moto da enduro di mio marito è stata la settimana prima di scoprire di essere incinta di figlia grande, ergo febbraio '92....è sopravvissuta a un trasloco e ora troneggia dove stendo i panni, inutile pericolosa ammasso di ferraglia ingombrante.
credi che ce ne libereremo mai?????

LGO ha detto...

E io voglio una cantinaaaaa!!!
Perché travasati il garage in casa, magari senza la decappottabile che quella non ce l'ho mai fatta a comprarmela, e puoi capire come vivo.

Il mio ultimo repulisti è finito con l'inscatolamento di tutto ciò che è potenzialmente inutile ma prima di essere buttato va ricontrollato. Le scatole stanno ancora tutte lì.

Facciamo come quella che non ha comprato nulla per un anno e poi ci ha scritto un libro?

Mammamsterdam ha detto...

e-bay. Guarda, ti resta solo e-bay, a prezzi stracciati con la clauola che hanno 24 ore per venirselo a prendere.

Fallo come roba terapeutica (nel senso che ti trattiene ancora un po' dal buttare definitivamente).