Obiettivo Trop Model

settembre 04, 2009

Day 1

E così è accaduto ...

Sono diventata operativa. Stamane, ore 9:30 mi sono presentata con la cartella in ordine ed il fiocco di fronte al mio futuro di atleta. Sono stata presa in consegna da una fanciulla dell'età della princi, studentessa di Scienze Motorie e fortunatamente non particolarmente strafiga anzi, debbo dire con qualche kiletto in più .. ah ah ah! La ragazzina alla reception invece era da farmi venir voglia di piangere, e debbo dire affatto conforme allo stile truzzo-velinistico che qua nei quartieri del barrio va fortissimo. Secondo me arriva dai quartieri bene della collina ...

Vabbè, dicevamo del futuro di atleta....

Sono stata piazzata a pedalare su una cyclette che sembrava una navicella spaziale, aveva più comandi, funzioni e tastini di una AS400 IBM. 5 minuti di pedalata a 110/115 battiti al min. Evvai. Dopodichè .. raggi fotonici, alabarda spaziale .. pedana vibrante!!!


Trattasi di aggeggio dotato di un fusto, su cui ci stanno più comandi che alla NASA, e di una base - perlappunto - vibrante. Tu ti schiaffi in piedi sulla base, la fanciullati spiega la storia della rava e della fava, ti fa prendere la posizione giusta e fa partire l'infernale strumento.

Ecco. La posizione giusta. Un pò come questa qui insomma. Io però tendo più al sacco di patate. Insomma, tu ti sistemi come dice la piccola fuhrer e poi quella appiccia la macchinetta. E tutto il tuo mondo conosciuto comincia a vibrare. Vibrano le orecchie e ti prudono, vibrano gli occhi e vedi il mondo a su e giù, vibra la punta del naso e ti prude pure quella. Cominciamo bene....

Insomma tu stai lì cercando di utilizzare i muscoli che la fanciulla dice, di 'tenere l'addome', di non piegarti troppo avanti ma nemanco troppo indietro, di non finire a gambe levate insomma, di non storcerti, di non irrigidire la spalle, etc etc etc ... stai lì tutta concentrata e dopo un nanosecondo i muscoli delle cosce stanno urlando con tutto il loro (e tuo) fiato. Dice la pulzella che stai usando, chessò, i bicipiti e a te fanno male le cosce. Poi dice che stai usando, arichessò, i pettorali e a te fanno male le cose ... e così via. Quando sei certa che non ce la puoi fare un secondo di più .. ahhhh ... il tempo termina e tu puoi mollare tutto (inclusa la tua bestemmia preferita). Quanto tempo è passato???? 50 secondi. Ummmmmaròòòò a me pareva mezz'ora. Vabbè. Sono andata avanti un'ora così tra esercizi di questo e di quello sullo strumento vibrante e cyclette. Poi un'altra mezz'oretta di stretching, sempre sull'ufo robot.

Mi sento già un pò più magra, si vede no????????????????????

11 commenti:

Monica ha detto...

chissà se a leggerti qualcosa succederà anche ai miei addominali...
dicono che i muscoli si allenino anche con il pensiero.....

:-))))

graz ha detto...

daveeeerooo?? se trovi il modo di allenarti con il pensiero dimmelo, il mio portafoglio te ne sarà grato!!!

:-))

ps oggi sono magrerrima!!!

Mamma in 3D ha detto...

Sono sempre più felice di non essere più entrata in una palestra dai tempi in cui facevo ginnastica artistica coi codini...
Avanti così, Graz, sei tutte noi!!!

emily ha detto...

oddio mi hai fatto passare la voglia di provarci.
è grave? vado a farmi un panino di nutella finche ci penso!

il grigio ha detto...

per superare l'angoscia delle torture che hai subito mi sto facendo una bella fetta di torta di noci e carote :-))

il grigio ha detto...

per superare l'angoscia delle torture che hai subito mi sto facendo una bella fetta di torta di noci e carote :-))

il grigio ha detto...

per superare l'angoscia delle torture che hai subito mi sto facendo una bella fetta di torta di noci e carote :-))

cautelosa ha detto...

Io ho fatto, anni fa, un tentativo di allenamento alla corsa sotto la guida "amorevole" del consorte, poi, ringraziando la provvidenza, mi è venuta una serie di doloretti alla schiena ed ho DOVUTO smettere.
Senza rimpianti, naturalmente...
La palestra di quel tipo invece mi manca... Ce n'è una a poca distanza da casa. Potrei provare se mi accettano anche senza quei body costumini...
E tu, non demordere!
Quando stai soffrendo, pensa a tutti quei grammi che via via stai perdendo...

Mammamsterdam ha detto...

Mi sembra bellissimo. Percò capisco che sulla pedana non ci puoi leggere. e la cyclette?

Vai, vai vai, che io sono ancora convinta del potenziale erotico di quest'aggeggio. e se nn ce l'ha bisognerebbe chiamare la technogym e vendergliela, perché se scoprono un modo di motivare la gente a salire sopra una cosa che ti affatica promettendo dimagrimenti, è fatta.

graz ha detto...

Gente, grazie per gli incoraggiamenti!! e anche per gli sfottò. Penserò a voi lunedì mattina mentre mi rimetterò al pezzo!!
Tra l'altro non so bene cos'è successo ma avevo diversi commenti de Il Grigio e ben 16 di Monica. Chiaramente io ci ho aggiunto del mio ed il risultato è che il commento di Monica me lo sono pittato mentre quello del Grigio è replicato. Com'è che dice MammAm? Technology fails me? esatto.

Per quanto riguarda quest'ultima fanciulla, se riesco ad emergere dagli urli dei miei muscoli magari poi trovo anche l'uso erotico dello strumento ... giuro che dividerò con te i congrui proventi dell'ideona.

PER TUTTI COLORO CHE SI FANNO DI NUTELLA ... che ve possino accecà!!! ;-))))

valverde ha detto...

io piango al pensiero che non ce la farei mai! le mie ginocchia tremano all'idea della pedana vibrante..TU SEI una martire..santa subito ..o giù di lì!
Decisamente non potrei superare l'ansia di mettermi in tuta e farmi torturare... però ti invidio per la ferrea volontà..
e continuo a zappare ,metodo antico e non buono per i muscoli, ma anche l'unico che mi sento di fare...( 7 chili di meno in un anno... penso che in un lustro ce la farò..forse!!!)
baci di incoraggiamento e continua così...
val