Obiettivo Trop Model

marzo 13, 2011

Che s'ha da fà pe' campà????

Ora io non è che voglia fare la splatter a tutti i costi ma siccome pensano tutti che sono fissata e fanatica, ho deciso di postare l'immagine della lesione che al momento decora la mia Jada nella zona appena sottostante l'orecchio dx e di raccontare la sua storia nella remota ipotesi che qualche lettore passante per volontà o per caso sia in grado di darmi qualche suggerimento o conosca qualcuno in grado di farlo.

Jada è una cana atopica ovvero geneticamente predisposta a sviluppare reazioni allergiche o di intolleranza. Alla qualunque. Le sue manifestazioni sono sempre di carattere dermatologico e sono iniziate a circa un anno ma per parecchio tempo siamo riusciti a tenere le sue reazioni sotto controllo grazie a crocche dalla formulazione apposita, nell'estate del 2008 però la dieta non è stata più sufficiente e siamo passati a somministrarle un farmaco 'modulatore' del sistema immunitario che avrebbe dovuto mantenere bassa la sua reazione allergica. In effetti si tratta della stessa molecola che si usa per impedire il rigetto nei trapiantati e, se non ho capito male, tutto quel che fa è di abbassare le difese immunitarie.

In questa condizione le lesioni cutanee di Jada hanno presto iniziato ad infettarsi (Staffilococco aureo, mica bruscolini) fino a generare una condizione permanente di infezione profonda denominata piodermite profonda per tenere a bada la quale la cana doveva essere sottoposta a lunghissimi cicli di antibiotico. E quando dico lunghissimi intendo mesi e mesi. Chiaramente periodicamente Jada diventava resistente all'antibiotico e bisognava cambiarlo, con il bel risultato che ha assunto di tutto e che se oggi dovessimo sottoporla ad un intervento chirurgico il caso che lei sia o diventi resistente all'antibiotico è una possibilità reale.

Tutto questo fino a settembre dell'anno scorso quando, dopo un'estate in montagna passata a grattarsi continuamente, due scatole di antistaminico, le solite ciclosporine ed antibiotico ininterrotto, la cana aveva comunque alla zampa anteriore sx un granuloma da leccamento grosso come un pompelmo. Infatti se la lesione è infetta prude ed il cane se la lecca di continuo producendo un notevole ispessimento della zona che arriva ad avere l'aspetto di un vero e proprio bubbone sotto al quale l'infezione prospera e non è raggiungibile da nessun farmaco ad uso topico. Inoltre essendo sostanzialmente immunodepressa non la si può nemmeno vaccinare, il che per gente come noi che va spesso in montagna è un potenziale rischio, infatti la rabbia si sta espandendo anche nel nostro paese e nel nord est mi risulta che siano state prese misure abbastanza drastiche per contenerla, ciò nondimeno pare che sia già arrivata fino al cremonese (principali responsabili della diffusione le volpi).

Ho quindi pensato di provare a cambiare approccio e mi sono rivolta ad una veterinaria omeopatica, seguendone da ottobre in poi le prescrizioni. Jada ha passato un periodo infernale con granulomi su tre zampe e tutti molto purulenti. Si è poi stabilizzata ad un livello più accettabile ma la soluzione non si vedeva ancora.

Allora le ho completamente tolto i mangimi artificiali e sono passata a nutrire entrambe le pelose con questa formula di alimentazione a crudo che dicono sia una mano santa soprattutto per i problemi di carattere dermatologico. Nel giro di 10 giorni abbiamo notato dei netti miglioramenti. I granulomi si sono ridotti in modo significativo e si sono quasi completamente asciugati.

Nei giorni successivi abbiamo poi scoperto che si portava pure a spasso un parassita intestinale che è molto meno inconsueto di quanto si pensi ma che in genere non provoca reazioni particolari. Ho sperato di aver trovato la pietra filosofale perchè la omeo vet sostiene che il sistema immunitario di Jada sia continuamente stimolato da una qualche condizione patologica profonda e/o da una parassitosi e che questo giustifichi la reazione eccessiva che genera queste piaghe così virulente. Abbiamo quindi provveduto a sverminare entrambi i cani, sottoporre tutte le loro cose ad ampia pulizia e portarle entrambe ad un accurato lavaggio con antiparassitario.

Risultato, questa è la lesione di cui parlavo all'inizio



La scorsa settimana ha avuto la sua periodica otite da malassezie (un parassita - anche questo risultato della sua atopia perchè quando il cane ha le malassezie sbatte la testa e puzza un pò, tu la pulisci e finisce lì, non genera normalmente tutto sto casino). Nonostante io abbia iniziato a curarla abbastanza in fretta lei ha fatto a tempo a grattarsi malamente. La zampa posteriore era a sua volta infetta da diosacchè (ha passato due settimane a non poggiarla a terra ed ancora oggi non è granchè bella) e l'infezione si è trasferita. Le è venuto subito un piastrone che speravo rientrasse con le cure assidue a cui la sottopongo (suo malgrado) ma questo chiaramente non è successo. Quindi alopecia e infiammazione a 1000.

Le mettiamo dei calzini nelle due zampe che potrebbe usare per grattarsi ma in realtà di giorno non ce ne sarebbe bisogno perchè, complice il maltempo, non ha(nno) fatto altro che dormire. Questa notte appena passata però io non me ne sono accorta e, vuoi che si sia grattata, vuoi che sia intervenuta la bionda leccandola, sta di fatto che stamane il risveglio è stato parecchio pulp.

La pulisco con acqua e tea tree essenza (antibatterico), le medico le lesioni con vaselina salicilata al 4% che dovrebbe avere funzione antibatterica ed idratante mentre la mattina dopo la pulizia le metto solo la tea tree cream che dovrebbe avere effetto antibatterico e cicatrizzante.

Oggi la princi è andata a comprarle un nuovo collare elisabetta per impedire qualsiasi contatto: questa notte la imbottiglieremo e tornando a casa la faremo viaggiare sul sedile posteriore della vettura in modo da non perderla d'occhio. Che altro inventarmi proprio non so ....

8 commenti:

valverde ha detto...

Ti faccio tanti ..in bocca al lupo o che dir si voglia...
bacioni
val
p.s. sono reduce da una settimana passata notte e giorno (flebo-antibiotici ecc)a curare un micione ammalatosi all'improvviso,purtroppo non è andata bene... e so come ci si senta inermi/disperati di fronte alle malattie dei nostri adorati animali..almeno è così che mi sono sentita io...
;((

silvia ha detto...

ma povera! mi immagino la tua pena. purtroppo non ho idea di cosa tu possa fare per aiutarla. l'unica cosa che mi viene da pensare è alla mia ustione che è guarita con un composto di olio di oliva, glicerina e edera. senza lasciare traccia. ma non era purulenta. ho un'amica veterinaria inglese che da anni dice che non si devono dare mangimi ai cani. ma non so come curerebbe questa povera cana.

graz ha detto...

@Val, mi si stringe il cuore davvero. Vorresti fare ma non sai nemmeno bene cosa, loro ti guardano con quegli occhi che dicono tanto ma tu non puoi capire....

@Silvia, il composto di cui parli l'hai preparato tu o te lo sei fatto preparare? Mia suocera prepara un olio di oliva con bacche e foglie di iperico che è anche estremamente efficace, purtroppo quello che ho è parecchio vecchio e non vorrei che contenesse impurità o fosse corrotto in qualche modo anche se a vederlo così non si direbbe. Il punto è che jada si prende di tutto quando si tratta di affezioni dermatologiche. Non mi stupisce che la tua amica vet inglese sia contraria ai mangimi, nel mondo anglosassone e comunque nord europeo, va forte la dieta BARF (Bone And Row Food oppure Biologically Appropriate Raw Food) che è sostanzialmente quella che sto applicando con le mie due iene.

Spero che si riesca a trovare una quadra perchè è davvero un dispiacere, oltre che un impegno non indifferente.

Mammamsterdam ha detto...

Il tuo tea tree che per me è una manosant per tutte le avvisaglie di candida, che infatti stronco sul nascere e non ho più preso altro mi ha fatto pensare alla tintura di propoli sciolta in acqua con cui mia nonna ha tirato su 4 figli. A casa mia di dermatologico ci abbiamo curato la qualunque, a me ha tolto verruche, mio padre che aveva la piorrea si faceva gli sciacqui.

La propoli è un antibiotico naturale, come mi ha spiegato un apicultore fondamentalmente qualsiasi cosa entri nell'alveare che rpesenti pericolo di cntagio (un topo, insetti morti ecc.) viene immediatamente mummificato dalle api ricoprendolo tutto di propoli.

Ne ho appena ricomprato uno in Polnia in tintura senza alcol (boh) perché l'idea è di prendersene 25 gocce in acqua o miele al giorno, i bambini una goccia per kg. di peso.

Tu ne hai ma sentito parlare, si usa?

Baci e pora cocca.

Mammamsterdam ha detto...

Sono i tuoi racconti splatter con le cane che mi hanno definitivamente tolto la voglia di averne uno, non ce la potrei fare,magari quando i ragazzi sono più grandi.

Quelli con cui sono cresciuta erano comunque cani pastore con generazioni di transumanza alle spalle, vivevano fuori ed avevano una manutenzione sanitaria minima, a parte l'occasionale vaccino o sverminamento.

graz ha detto...

@MammAm: ho usato quintali di propoli quando i ragazzi erano piccoli. Ad ogni avvisaglia di acciacco alle vie aeree superiori (tossi, otiti, mal di gola e compagnia bella) via di pastiglie alla propoli e propoli con il miele nel latte appena intiepidito. In effetti il più delle volte la situazione non precipitava e guarivano abbastanza in fretta e senza febbre. Non ne avevo sentito prima d'ora applicazioni di carattere dermatologico. Al momento sto usando una crema omeo alla calendula che pare stia facendo il suo lavoro e poi mi parlavano di una crema dello stesso spacciatore di quella di tea tree che pare faccia meraviglie nella ricostruzione della pelle. Me ne diceva bene anche Emily. Ora vado da mia madrina e me ne faccio dare un pò, appena passa quest'infezione provo a vedere se riesco a darle una mano. Che per il momento sta infilata nel collare elisabetta con suo grande disappunto (ma col cavolo che glielo tolgo prima che sia guarita).

Per il resto che ti devo dire? Sicuramente i cani meticci sono più robusti, i labrador poi sono particolarmente soggetti a problemi di carattere dermatologico. E poi, che vuoi fà?, gli facciamo fare una vita che affettivamente è sicuramente una figata per tutti gli altri aspetti è una vita di sterco. Le loro funzioni vitali sono soggette ai nostri quando e come e già questo la dice lunga, no?

Resta comunque il fatto che i cani normali non danno un decimo i problemi che dà Jada quindi c'è magari anche la chance che prendi un cane e quello giusto quello fa, senza corollario immaginifico.

silvia ha detto...

la pomata all'olio di oliva, specifica per le ustioni, ma che io uso per tutte le volte che mi lacero la pelle, la preparara una vecchia farmacista. pare che solo gli ustionati la possano preparare.
se vuoi, se ti serve, se la vuoi provare te la mando. dimmi come.

graz ha detto...

@Silvia: interessante, ti scrivo in pvt. Per il momento grazie